Un gattino fortunato

59

Un gattino fortunato di nome Matisse…..Il 26 luglio di quest’anno, alle 23 e 30, mio cognato mi chiama al telefono e mi dice che nel giardino di casa c’è un piccolo gattino che piange disperato e che bisogna aiutare! Nessun problema …se non fosse per il fatto che nel giardino ci sono ben 4 cani di grossa taglia, per altro non tanto teneri con i gatti…e che io in quel momento mi trovo lontana ben 25 chilometri da casa loro.

Situazione da panico

Mia sorella non c’è e, soprattutto, mio cognato non sa come gestire la cosa.

Intanto i cani fremono, hanno sentito il gattino e non hanno nessuna intenzione di starsene buoni. Per fortuna nei paraggi abita il mio amico Enzo…che, avvisato della situazione, corre in aiuto di mio cognato e del piccino.

Il mio amico Enzo recupera il gattino e lo mette al sicuro!

BRAVO ENZO! Sapevo che potevo contare su di te!

Il giorno dopo porto il micetto dal veterinario per accertarmi della sua salute.

Fortunatamente il piccolo sta bene e si può procedere con l’analisi delle feci e la sverminazione. Quindi si decide di fare il post di adozione….ma siamo in estate e pochi…forse nessuno… si deciderà ad adottarlo.

Ma il gattino è proprio un gattino fortunato! Arriva subito per lui un’ottima richiesta! Stefano e sua moglie Bernadette hanno visto il post del micetto e mi chiedono informazioni su di lui.

Decidiamo di comune accordo di fare un primo incontro tra noi tre e di aspettare la fine dell’estate per uno successivo con il resto della famiglia e soprattutto con colei che ha più di tutti desiderato l’adozione del micetto.

L’estate finisce e arriva il momento che il nostro cucciolo faccia conoscenza con Maria Laura.

Il nostro amico è fortunato. La famiglia che lo ha accolto è splendida. Bernadette e suo marito Stefano sono persone calme e serene ed hanno ponderato bene l’adozione del micetto; le loro figlie, Carolina, Elena e Maria Laura sono ragazze gentili e sensibili.

Il giorno stabilito arriva e il micetto viene accolto finalmente nella sua nuova famiglia.

Il nostro giovane amico, Matisse, sin da subito ha rapito il cuore di ognuno…soprattutto quello di Maria Laura, con la quale ha stabilito un rapporto di intesa e reciproco affetto.

Grazie Bernadette e grazie Stefano, per tutto l’affetto che saprete dare al caro Matisse e per tutta la sensibilità e disponibilità che avete dimostrato.