La storia di Totò è la comune storia del comune gattino…..

106

La storia di Totò è la comune storia del comune gattino salvato da morte certa e poi adottato? Una storia come tante…direte voi. Ma non è così! La storia di Totò ha dell’incredibile. Incredibile perchè oggi posso dire che è stato bellissimo constatare quante persone si sono interessate a lui, quante persone hanno sperato per lui e quante hanno partecipato alla sua felicità. Cominciamo dall’inizio.

Un inizio difficile

In una calda giornata di maggio di quest’ anno, Totò, come tanti gattini della sua età, decide di trovare un facile riparo ai pericoli della strada nel motore di una macchina. Non sappiamo quanto tempo ha trascorso in questa trappola mortale, sappiamo solo che il piccolo inizia a piangere e il suo pianto disperato attira le attenzioni di alcuni ragazzi che lavorano in un negozio di autoricambi. I giovanotti subito si adoperano per il recupero del gattino e ci riescono. Il piccino non è messo bene, è tutto sporco e con una zampetta dolorante. I ragazzi si trovano in difficoltà, non sanno cosa fare, a chi rivolgersi e iniziano un giro di telefonate chiedendo aiuto.

Un giro di telefonate che ci coinvolge

Drin drin drin…..colpite ed affondate! Eee sì….perchè la richiesta di aiuto è accolta inizialmente da mia nipote e infine da me. Mia nipote rinuncia ai suoi impegni, raggiunge i ragazzi eroi e decide di portare con urgenza il piccino dal mio veterinario. Stringiamo i denti…li digrignamo in verità. Totò non è l’unico cucciolo che abbiamo in ricovero e già vediamo…vedo….le spese impennarsi. Ma…i ragazzi e il proprietario del negozio che lo hanno recuperato mi assicurano che provvederanno loro alle spese. Confesso…all’inizio non ci ho creduto…non mi è mai successo. Ma ho dovuto ricredermi. Questi ragazzi non sono stati solo eroi ma angeli!!

Totò dal veterinario

Il primo giorno Totò appare provato e dolorante. Somministrate le iniziali cure gli viene fornita una buona pappa. Nei giorni seguenti al suo ricovero viene sottoposto a controllo radiografico. Dall’esame non risultano fratture ma quella che sembra essere una buona notizia rivela un problema più importante. Totò sembra non avere sensibilità alla zampetta malata.

Ma gli angeli non viaggiano mai da soli!

Totò appare destinato ad un brutto destino. E’ un comune micino , dal manto insignificante e con una zampetta che sembra non voler guarire. Ma gli angeli non viaggiano mai da soli. Infatti in questa fase della storia ne fanno capolino altri due: la dottoressa Giuliana Galassi e la nostra Sara. Loro non sanno che Totò ruberà gran parte del loro tempo ma soprattutto il loro cuore. Non perdono tempo. Con determinazione e senza smettere di sperare , tentano di riportare alla normalità la zampetta del piccino con l’elettroagopuntura.

L’inizio è promettente e loro si applicano alla procedura medica con tutta la forza possibile. Forza che solo un gran cuore può dare. Totò rimprende in buona parte l’uso dell’arto. Ma il problema però non si risolve completamente. Tuttavia Totò, gattino vivace e con tanta voglia di vivere, sembra non accorgersi della sua deformità, gioca e si diverte e usa la zampetta a modo suo.

Un’unica speranza

Prende corpo un’ipotesi …forse il piccolo dovrà nel tempo subire una seria operazione. Dovrà amputare l’arto. Nessun problema sostiene il veterinario. I gatti tripodi vivono benissimo. Ma per noi iniziano giorni di ansia e preoccupazione per Totò. Come può vivere un gattino così in rifugio? Come può competere con i gatti adulti? Un’unica speranza si presenta possibile. Per Totò ci vuole un’adozione speciale! Una mamma umana che sappia volergli bene!

Angeli informatici

Per Totò faccio l’ appello di adozione. Nell’appello vengono descritti gli esami fatti e la diagnosi del veterinario. Viene pubblicato un video nel quale appare chiaro che la zampetta non impedisce al nostro piccolo amico di essere felice. Lui vuole le cocccole e vuole giocare. Mostriamo a tutto il mondo di Facebook quali sono i suoi pregi e i suoi problemi. Sappiamo che solo una persona speciale potrà innamorarsi di Totò. Una persona capace di vedere in quel cucciolo un essere capace di amore impareggiabile.

Un potente mezzo

Gli angeli informatici del mondo di Facebook hanno contribuito alla felicità del piccolo Totò. Facebook, se usato nel modo giusto, può essere un potente mezzo per fare delle buone azioni. Le condivisioni del post di Totò sono state tante, tantissime e il post ha VOLATO! Ha girato tutta Italia, in lungo e largo. Grazie a tutti voi, amici vicini e lontani!!

Le frecce di Cupido

Le frecce di Cupido hanno buona mira….Eeee sì…perchè una di queste ha colpito il cuore di Nives Bosca. Tante sono state le telefonate e chiacchierate fatte con Nives, ma la sua frase che più di tutte risuona ancora nella mia mente è stata: “Io sento che questo piccino mi chiama, mi appartiene già…”.

Altri cuori d’oro della nostra storia

Quando nasce la possibilità di una perfetta adozione si mette in moto una fitta rete di solidarietà. Rete sconosciuta da molti ma che lavora febbrilmente per garantire una sicura felicità ai nostri amici gatti. Chiedo aiuto, per la seconda volta in poco tempo, a Monica Arisco, che nonostante tutti i suoi numerosi impegni non mi manda a quel paese. Monica contatta la sua amica Daniela D’Alessio. C’è un micino che deve trovare la sua mamma! Daniela non si risparmia. Dedica ore alla ricerca di una volontaria seria e disponibile e finalmente la sua ricerca porta i frutti sperati e mi procura il nominativo di Elisa Giarretto per un serio controllo preaffido.

Grazie Elisa Giarretto

Elisa si dimostra subito disponibile e organizza per noi un incontro con l’aspirante adottante Nives. Grazie Elisa , grazie perchè hai dimostrato professionalità e gran cuore. Hai superato tutti i problemi nell’organizzare l’incontro, hai pensato ad aiutare Totò nonostante i tuoi tanti trovatelli che cercano casa. Hai empatizzato subito con Totò, Nives e me. Non ti sei preoccupata solo del piccolo Totò ma anche a tutti i miei sfortunati amici del rifugio….facendo in modo che mi arrivasse con il treno di ritorno un dono per tutti gli altri micetti che curo. Grazie, grazie! I micetti hanno gradito!

Grazie Francesco Danilo Scaduto

Grazie Francesco, hai sostenuto gran parte delle spese per il piccolo Totò. Hai permesso che il piccino viaggiasse in tutta tranquillità e con una staffettista esperta. Grazie perchè ti sei fatto carico del piccino pur avendolo visto una volta sola. Avevi tutte le scuse per non dare una mano…non ci hai pensato nemmeno per un momento a non farlo. Non ti nascondo che il tuo generoso gesto mi ha dato un grande sollievo e speranza. Speranza perchè il mondo costruito con i giovani come te sarà un mondo migliore. Un mondo dove l’egoismo e l’arroganza avranno poco spazio. Bravo Francesco!!!!

Una mamma speciale

Nives dimostra giorno dopo giorno di essere la mamma perfetta per Totò. Se ne prende cura in modo ineccepibile. Non ha mostrato alcuna difficoltà ad affrontare i problemi di Totò, ha donato sin da subito il suo cuore al nostro piccolo amico. Grazie Nives!Sei fantastica! Grazie da parte di tutti noi di Amicogatto. Ti saremo sempre grati per tutto l’affetto che dimostri di saper donare.

La storia di Totò…. è la comune storia del comune gattino salvato da morte certa e poi adottato? Direi proprio di no!

Aspettiamo di conoscere le sue prossime avventure e di poterle così raccontare….