Gatti in sicurezza: chi li ama, li protegge

1975
gatto mangia pianta

I gatti sono veri e propri membri della famiglia,❤️ quindi, quando si decide di adottarne uno, bisogna accoglierlo nel miglior modo possibile, rendendo la casa sicura ed idonea alle sue esigenze.

I gatti sono curiosi e incuranti dei pericoli, proprio come degli eterni bambini! Proprio come si fa per tutelare i piccoli che iniziano a muovere i primi passi, occorre rendere la casa sicura.
Bisogna stare attenti a:

  • piante: i gatti adorano mangiare erba e piante, ma alcune di queste risultano tossiche o velenose per il loro organismo. Di regola, non sono tossiche le piante grasse, mentre ⚠️ sono pericolose le piante che producono lattice oppure linfa verde. Tra le piante tossiche più comuni ricordiamo: giglio, azalea, stella di natale, gelsomino.
    Elenco delle piante pericolose per i gattiPiante pericolose per i gatti
  • cavi elettrici: i gatti, soprattutto cuccioli, amano mordicchiare i cavi e fili elettrici, per cui è opportuno cercare di posizionarli dietro i mobili – dove non possano raggiungerli – oppure coprirli con degli appositi “copri-cavi”. In commercio, ne esistono di vari tipi, dimensioni e prezzi:
  • piccoli oggetti: proprio come i bambini piccoli, i gatti tendono a mettere in bocca e ad ingoiare tutto. 😓 E’ opportuno, quindi, non lasciare alla loro portata oggetti di piccole dimensioni, soprattutto se appuntiti (es. graffette, attaches, spillette).
  • medicinali/detersivi/prodotti chimici:come già detto, per i gatti valgono le stesse regole di attenzione che si usano per i bambini. E’ opportuno, quindi, conservare in luoghi non accessibili al micio tutti prodotti chimici che potrebbero risultare tossici o pericolosi per la sua salute.
  • buste di plastica: le buste di plastica di ogni grandezza (da quelle della spesa a quelle di incarto delle merendine) da innocui oggetti possono trasformarsi in trappole mortali! 😓 Il pericolo principale è legato alla possibile ingestione, ma non va trascurata l’ipotesi che, giocando con buste più grandi, possano rimanervi intrappolati dentro e morire per asfissia;
  • balconi e finestre: i gatti amano sbirciare fuori dalle finestre e prendere il sole, distesi fuori al balcone, ma, proprio balconi e finestre costituiscono un enorme pericolo per la loro sicurezza. Infatti, per rincorrere un uccellino o una farfallina, potrebbero perdere l’equilibrio e cadere, ferendosi o addirittura morendo! 😱
    Se abbiamo avuto precedenti esperienze – dirette o indirette – con gatti che vivevano in maniera tranquilla gli spazi esterni (balconi o terrazzi) o che temevano l’altitudine, non basiamoci su queste. Ogni gatto è diverso dall’altro!
    Se guardate questo video (gentilmente concesso dalla Sig.ra Luisa Gamez) vi renderete subito conto differenti comportamenti dei tre mici e di quali rischi avrebbe corso il nostro “SpiderCAT”😼 se non vi fossero state delle idonee protezioni.😱

    SpiderCAT in azione 😑😑😑

    Pubblicato da Luisa Gamez su Lunedì 19 febbraio 2018

Le soluzioni per mettere in sicurezza gli spazi esterni all’abitazione sono numerose e meritano una trattazione a sè. Intanto, ci limitiamo a darvi qualche idea.

Per eventuali consigli potete inviare una mail 📧 a amicogattom@gmail.com

Clara Schettini, Sara Angelini